download theme

Bonus for new user http://bet365.artbetting.gr 100% bonus by bet365.

bet365.artbetting.co.uk

A+ A A-

"Mettiamoci il cuore e arriveremo lontano"

Gli Allievi Elite di Mister Emiliano Corsi sono alle finali. Una strada lunga e travagliata quella dei '00 rossoblu, che però non ha impedito al tecnico ex Fortitudo di guidare il proprio gruppo ai playoff con diverse giornate d'anticipo. Proprio il mister ha rilasciato in esclusiva al sito ufficiale della società alcune dichiarazioni in vista delle finali.

Un gruppo forte ma un percorso difficile. Che anno è stato?
Il percorso dei ragazzi è stato un po' travagliato, iniziato con il cambio di due allenatori in poco più di mese in una fase cruciale come l'inizio della stagione. Quando mi è stato proposto di seguire questi ragazzi sono stato molto felice proprio perchè in molti lo reputavano un gruppo forte, un gruppo da finali. Averle raggiunte con così tanto anticipo è però una grande soddisfazione anche per via della difficoltà del girone, più che mai competitivo. Il fatto di essere considerati tra i favoriti ci fa piacere, ma quest'anno ci ha portato qualche problema soprattutto con le squadre di medio bassa classifica (Campus, Grifone, Ottavia...). Questo perchè la consapevolezza di essere forti deve essere accompagnata da una dose di umiltà altrimenti si possono incontrare delle difficoltà.

Ora i playoff, chi vorresti evitare? Quali sono le carattestiche fondamentali per affrontare gare del genere?
Sulle avversarie che incontreremo ai playoff non credo sia utile mettersi a fare calcoli o esprimere preferenze. Aldilà di chi poi andremo ad affrontare dobbiamo essere consapevoli che giocheremo contro squadre con valori importanti che hanno fatto bene nell'arco di tutta una stagione. Per avvicinarci a queste gare quindi serve umiltà e rispetto per gli avversari, oltre ovviamente ad una certa consapevolezza dei propri mezzi. Ci sono determinate qualità che penso possano fare la differenza nelle partite ad eliminazione diretta e credo che queste siano la passione, il cuore e il senso d'appartenenza. Aldilà della tattica e del gioco credo siano queste le componenti che possano risultare fondamentali in gare da dentro o fuori. Affrontare un playoff è molto diverso da affrontare uno scontro diretto durante il campionato. I ragazzi lo sanno, ne stiamo parlando già da un po'. Per aumentare il senso d'appartenenza c'è bisogno di condivisione all'interno dello spogliatoio, sia nei momenti difficili che in quelli felici, bisogna poter contare sull'appoggio dei propri compagni. Spero di riuscire a trasmettere anche la voglia e la passione che io stesso metto ogni giorno con loro sul campo d'allenamento. In questa fase della stagione sono questi i valori con cui si fa la differenza e con i quali possiamo dire la nostra. Se la ricerca di gloria personale prevarrà su quella di squadra faremo sicuramente molto fatica, per non dire peggio. Il concetto di gruppo, di squadra, di società devono essere la nostra arma in più in queste finali, chi non capisce questo passaggio non può far parte della nostra squadra.